Exit
Erika Martino

Erika Martino

Mi addormento tutte le sere sperando di risvegliarmi bellissima…nell’attesa lavoro come PR nel mondo del design e ho creato un magazine online.

Food

Ceresio 7: altezza e stile per una pausa da VIP

È collocato sulla terrazza dello storico palazzo dell’Enel a Milano, e già questo lo rende cool. È firmato da Dean e Dan Caten, i signori Dsquared2, il che fa subito modaiolo…

Read more
dolce&gabbana_Spain_Heart_trasparenze
Fashion

La Sicilia spagnola di Dolce e Gabbana

Due secoli di dominazione spagnola in Sicilia ispirano l’ultima collezione di Dolce & Gabbana che, dal 1985, esaltano la…

Read more
Food

Cenare cinque metri sott’acqua

È un progetto di Mike Murphy, neozelandese specializzato nella produzione di acquari, il primo e unico ristorante al mondo collocato 5 metri sotto il livello del mare…

Read more
Food

Il nuovo caffè degli Alajmo nella storica sede di Stern a Parigi

La storica sede dell’atelier di incisione Stern, icona della Parigi otto-novecentesca, è stata riconvertita in quello che si preannuncia già come il più magico e surreale caffè-bistrot della città…

Read more
tomatoes by valentina solfrini
Food

Cibo naturale e graphic design: gli ingredienti vincenti di Hortus Cuisine

Natural cooking non significa necessariamente vegetariano, vegano o senza glutine, quanto piuttosto riscoprire…

Read more
Ponte Macello Giardini Ninfa
Travel & Places

Il giardino “più bello e romantico del mondo”

È tipicamente italiano l’atteggiamento esterofilo e, devo ammettere che, quando Cristina Morozzi mi ha comunicato…

Read more
Close
Go top

The Moodboarders è un occhio spalancato sul mondo del progetto in tutte le sue multiformi declinazioni, capace di cogliere, anche nel quotidiano, lo straordinario. È la misura della temperatura epocale. È l’antenna sensibile capace di captare le tendenze sul nascere, i talenti che sbocciano, le estetiche trascurate. Non saggi, ma appunti veloci per sintonizzarsi sul ritmo del nostro tempo. Abbiamo viaggiato un anno senza fermarci e perché di questo viaggio non si smarrisca il ricordo abbiamo deciso di editare una versione cartacea. Abbiamo eliminato l’episodico, l’effimero e il fugace, cercando di mantenere la varietà degli argomenti e il loro fluido susseguirsi, di preservare la sorpresa delle scoperte, degli eventi colti nel loro manifestarsi, delle creazioni appena germogliate.