Exit
Geografie_Susan_Stockwell_Metal_Paper
Susan Stockwell - Colonial Dress, 2008, Sculpture Life-size - 1.5m x 1m x 75cm - Metal frame, paper machete, paper maps © Susan Stockwell, Photo: © Colin Hampden-White
Geografie_Latifa_Echakhch_paper
Latifa Echakhch - Globus, 2014, Crumpled map of the world, printed paper Ø 17 cm - Private collection. Photo: © Roberto Marossi

La mostra Geografie, curata da Beppe Finessi per Foscarini al Poldi Pezzoli, introduce tra i tesori dello storico museo milanese opere contemporanee, sul crinale tra arte e design, ispirate alle geografia. Mappamondi, carte geografiche, continenti tramati sui tappeti, tavoli a forma di penisola, abiti illustrati con carte geografiche e altre allusioni all’atlante del mondo compongono una mostra raffinata che, in filigrana, può essere letta come un invito al viaggio in altre culture per regalare al design una dimensione esplorativa. All’origine pare di leggere la voglia di stimolare nuovi viaggi del pensiero per liberare il progetto dai suoi tradizionali confini.

eografie_Barnaby_Barford_Porcelain
Barnaby Barford - Global Service, Porzellan Manufaktur Nymphenburg 2006, Hand painted porcelain – each plate Ø 28 cm. Courtesy of the artist. Photo: © Porzellan Manufaktur Nymphenburg
quote
Geografie_Michelangelo_Pistoletto_wood_mirror
Michelangelo Pistoletto - TaBLE Love Difference, 2003 – 2007, Mirror and wood, diverse types of chairs from Mediterranean countries - 50x610x320 cm. Courtesy Love Difference – Artistic Movement. Photo: ©Damir Fabijanic
Geografie_Mona_Hatoum_Wool
Mona Hatoum - Bukhara (brown), 2007 - Wool 122 x 173 cm. Courtesy of the artist - Photo: © Lepkowski Studios, Berlin

Dove: Museo Poldi Pezzoli, Via Manzoni 12 – 20121 Milano

La mostra Geografie, curata da Beppe Finessi per Foscarini al Poldi Pezzoli, introduce tra i tesori dello storico museo milanese opere contemporanee, sul crinale tra arte e design, ispirate alle geografia. Mappamondi, carte geografiche, continenti tramati sui tappeti, tavoli a forma di penisola, abiti illustrati con carte geografiche e altre allusioni all’atlante del mondo compongono una mostra raffinata che, in filigrana, può essere letta come un invito al viaggio in altre culture per regalare al design una dimensione esplorativa. All’origine pare di leggere la voglia di stimolare nuovi viaggi del pensiero per liberare il progetto dai suoi tradizionali confini.
Dove: Museo Poldi Pezzoli, Via Manzoni 12 – 20121 Milano

Torna al sommario de "Walk on the design side"
Close
Go top

The Moodboarders è un occhio spalancato sul mondo del progetto in tutte le sue multiformi declinazioni, capace di cogliere, anche nel quotidiano, lo straordinario. È la misura della temperatura epocale. È l’antenna sensibile capace di captare le tendenze sul nascere, i talenti che sbocciano, le estetiche trascurate. Non saggi, ma appunti veloci per sintonizzarsi sul ritmo del nostro tempo. Abbiamo viaggiato un anno senza fermarci e perché di questo viaggio non si smarrisca il ricordo abbiamo deciso di editare una versione cartacea. Abbiamo eliminato l’episodico, l’effimero e il fugace, cercando di mantenere la varietà degli argomenti e il loro fluido susseguirsi, di preservare la sorpresa delle scoperte, degli eventi colti nel loro manifestarsi, delle creazioni appena germogliate.